CARATTERISTICHE TECNICHE SERIE 50

La struttura e' completamente in alluminio costituita principalmente da un profilato da noi realizzato avente forma quadrangolare di lato mm.50. L'interno del profilato e' rinforzato da nervature di irrigidimento che per la loro particolare forma oltre a permettere l'unione con gli altri profili, da allo stesso una notevole resistenza meccanica soprattutto necessaria quando le altezze tra pavimento e soffitto risultano elevate.

L'unione dei profilati e' realizzata con un unico accessorio di nostra realizzazione che garantisce per la sua particolare forma la massima tenuta di ogni congiunzione 

L' intero sistema dei profilati e del loro accoppiamento e' coperto da brevetto n.157058 rilasciato dall'ufficio centrale brevetti.

Download scheda tecnica

Scheda Tecnica

Caratteristiche tecniche del profilato in alluminio serie 50 per la realizzazione di strutture componibili - brevetto n.157058

La struttura del profilato caratterizzata da una particolare conformazione delle sue parti componenti, in seguito specificate, conferisce allo stesso l’effetto utile di essere impiegato per la rapida ed economica realizzazioni di:

 

PARETI DIVISORIE, PARETI MOBILI SEMPLICI
PARETI DIVISORIE, PARETI MOBILI INSONORIZZATE/COIBENTATE
UFFICI PREFABBRICATI PER INTERNI E ESTERNI
STANDS PER FIERE E MOSTRE
PARETI ATTREZZATE CON MODULI ARMADIO, LIBRERIA, VETRINA
MOBILI A MISURA (SCRIVANIE, LIBRERIE, ARMADI, TAVOLI, VETRINE ESPOSITIVE ECC.)


Tali vantaggiosi effetti sono conferiti alla struttura metallica in oggetto, sostanzialmente in quanto essa comprende uno speciale profilato a sezione quadrangolare, assialmente al quale è inserito un secondo profilato di alluminio della stessa forma e mantenuto legato al primo da saette che uniscono i rispettivi angoli tra loro. Nel profilato esterno sono ricavate, in senso assiale ed al centro delle pareti, finestre lineari creando così in corrispondenza delle quattro facce, altrettante camere di forma trapezoidale. Il dispositivo di unione è un massello dimensionato in modo da potersi inserire scorrevolmente nelle camere assiali del profilato. A seguito dell’ avvitamento di un mezzo filettato con punta arrotondata, si ottiene lo scorrimento del massello stesso, la cui testa blocca i due tratti di profilato. Un mezzo elastico di compressione impedisce il ritorno del massello, che si ottiene azionando l’apposita leva in fase di smontaggio delle strutture. Queste ed altre più specifiche caratteristiche di applicazione ed impiego dei sovraesposti concetti innovativi, unitamente agli effetti utili che ne derivano, verranno meglio intese nel corso della particolareggiata descrizione di una tipica forma di attuazione dell’ oggetto e con l’ausilio del disegno. La figura 1 rappresenta, una vista prospettica, due tratti di profilato tra loro associati normalmente. La figura 2 rappresenta, in vista prospettica, un tratto di profilato con il dispositivo utilizzato per l’ associazione, da esso sfilato. Con particolare riferimento al disegno la struttura si compone di un profilato di alluminio (10’) presentante una sezione quadrangolare e assialmente al quale è inserito un altro profilato simile, ma di minori dimensioni (11) il quale risulta solidale al primo in quanto i suoi spigoli esterni sono uniti a quelli esterni da saette radiali, rispettivamente (12/12’/12’’/12’’’). Il profilato presenta sulle facce esterne e in senso assiale, una finestra (13) che puo’ essere ricavata su due o quattro facce in relazione al tipo di montaggio richiesto per l’ impiego previsto, nel caso esemplificato ricavata su tre facce e rispettivamente (13/13’/13’’). All’interno della parte (11) è scorrevolmente inseribile un massello di forma corrispondente (14) incavato e provvisto di un piano inclinato (15) interno cui si affaccia un massello (16) presentante assialmente un foro passante filettato (17) lateralmente al quale insiste un mezzo elastico (18) in compressione in quanto poggiante sulla testata del massello guidato dal perno (19). Assialmente alla testa del massello è solidale un perno (20) la cui estremità è foggiata a testa (21) ed è destinata ad inserirsi una delle finestre (13) di un’ altro tratto di profilato (10’) simile, al fine di renderlo solidale al primo, in posizione ad esso normale. Nel primo tratto del profilato sono ricavati, in senso normale ad esso coassiali tra i loro fori, (22-23) attraverso i quali è introdotto un mezzo filettato (24) munito di testa a brugola e con punta arrotondata, il quale, avvitandosi al massello (16), preme con la punta sul piano inclinato (15) causando lo scorrimento del massello stesso che, a sua volta, esercita l’ azione di tiraggio sulla testa (21) che si impegna con la sua base sulle pareti interne del profilato, bloccando saldamente le parti fra loro (fig.1). La vite (24) è azionabile tramite levetta (25) di tipo noto per cui la struttura cosi’ ottenuta dall’ associazione di una pluralità di tratti di profilato simili, può essere, rapidamente ed in modo semplice, scomposta e ricomposta a piacimento. Nelle scanalature delle varie facce dei profilati si possono inserire dei pannelli ciechi di tamponamento di varie caratteristiche, per pareti semplici, coibentate, insonorizzate, e vetri di vari spessori, trasparenti o stampati, semplici, camera, stratificati. Idonei profilati di alluminio, appositamente studiati e inseribili a scatto nel profilato principale, consentono la posa in opera di speciali pannelli dello spessore di mm.50 nella cui intercapedine centrale vengono inseriti diversi tipi di materiale (fibre minerali, fibre di vetro, poliuretano, lamine di piombo ecc.) per creare ambienti con alta insonorizzazione e coibentazione. I profilati sopra descritti sono per la loro particolare conformazione tubolare doppia e il sistema di giunzione, molto versatili e robusti, tali da permettere le più svariate utilizzazioni. Detti profilati sono da noi stati studiati e realizzati e venduti in tutto il mondo, direttamente agli utilizzatori. I profilati e il loro sistema di accoppiamento sono coperti da brevetto e non sono reperibili nel normale commercio.

Ormacs  s.n.c - Via Primo Maggio, 24 - 20080 Zibido San Giacomo (Milano)  Italy 
Telefono 02 90002010 r.a. - Telefax 02 90002342 - P.iva 08025080154 - email: ormacs@ormacs.com 
Web Site : www.ormacs.com - www.ormacs.it - www.pareti-mobili.com - www.pareti-divisorie.com
2015 - 2019 All rights reserved